Come fare gli addominali

Prima di tutto, bisogna sapere che la respirazione è importantissima quando si fanno gli addominali: anche se può capitare che tra il conteggio e la fatica ci si possa dimenticare di respirare correttamente, questo è un errore che va sempre evitato. Bisogna buttare fuori l’aria quando il muscolo si contrae, e quindi inspirare nel momento della discesa e espirare nella salita.

Molto importante è anche il modo in cui vengono impostate le serie: all’inizio non è conveniente partire con centinaia di ripetizioni, poiché dopo le prime diminuirà necessariamente la qualità delle stesse, e quindi verranno eseguite nella maniera sbagliata. Il modo più semplice per procedere è quello di darsi degli obiettivi, magari partendo da poche serie e poche ripetizioni, al massimo una ventina, con delle pause tra una serie e l’altro. All’inizio non è necessario strafare, va benissimo partire con un basso numero di ripetizioni o di serie, e aumentare questi numeri via via che vi sentirete più forti nell’affrontare le prime serie.

Il tutto va ripetuto per tre o quattro volte la settimana, meglio se si riesce a dedicare agli addominali un po’ di tempo tutti i giorni.

Successivo: I principali esercizi per gli addominali >>

Argomenti correlati: